Progetto Legalità

Progetto legalità 

Finalità

Prevenire il disagio, i comportamenti a rischio per la costruzione del benessere, con se stesso, con gli altri, con l’ambiente.

Promuovere e rafforzare la consapevolezza che la legalità è il pilastro della convivenza civile e le diverse educazioni non sono compartimenti stagni che non comunicano tra di loro, ma ambiti, sfere, aspetti di una realtà unica che abbraccia la vita dell’individuo in modo completo e continuo.

Mettere in sinergia le istituzioni, le associazioni, le agenzie educative del territorio in un percorso di convergenza verso la Scuola.      

Obiettivi generali di apprendimento

  • Comunicare in modo efficace attraverso l’uso e l’accostamento di linguaggi verbali e non
  • Consolidare il possesso di competenze trasversali orientate ai valori della convivenza civile, utilizzando e finalizzando opportunamente i contributi che ciascuna disciplina può offrire.

Obiettivi specifici di apprendimento

  • Prevenire ogni forma di violenza dentro e fuori la scuola
  • Contrastare il fenomeno del bullismo
  • Abituare al rispetto della persona e delle regole
  • Conoscere, comprendere e rispettare il regolamento scolastico
  • Conquistare il concetto di “libertà” come frutto di un sistema di regole e di norme collettive che consentono l’esercizio della responsabilità ed il rispetto reciproco
  • Sperimentare operativamente a scuola il senso di appartenenza ad un territorio e ad una comunità
  • Accogliere ed integrare alunni diversi per cultura, provenienza, religione, stato sociale
  • Accogliere e sostenere gli alunni diversamente abili
  • Promuovere stili di vita positivi, nel rispetto degli altri
  • Prevenire le dipendenze e le patologie ad esse collegate
  • Costruire comportamenti rispettosi dell’ambiente che ci circonda

Organizzazione del progetto

  • Interiorizzare attraverso situazioni operative a scuola valori sociali come: condivisione, giustizia, uguaglianza, rispetto della diversità.
  • Favorire occasioni di creatività da parte degli alunni.
  • L’attività in classe sarà potenziata da momenti di approfondimento trasversale e da interventi di esperti esterni di supporto ai diversi ambiti disciplinari e formativi.
  • Lettura e approfondimento di testi vari in ambiti disciplinari diversi, analisi di eventi e situazioni, analisi di documenti specifici
  • Ricerca storica, scientifica, di documentazione, formulazione di problemi ed ipotesi di soluzioni, uso di linguaggi espressivi diversi
  • Progettazione
  • Attuazione di esperienze extra curricolari
  • Incontri, conferenze, dibattiti

Documentazione

Raccolta di testi, poesie, disegni, prodotti vari degli alunni. Foto e raccolta digitale del materiale più significativo prodotto.